medé – Cosa facciamo

Cosa facciamo


medè offre percorsi di aiuto per affrontare i disturbi dell’età evolutiva e le problematiche connesse con la genitorialità.
In età evolutiva possono instaurarsi situazioni di disagio transitorie collegate ai compiti di sviluppo per le quali una consultazione clinica può aiutare il bambino, i suoi genitori e i suoi insegnanti ad individuare il tipo di difficoltà, attribuirgli un significato e ripristinare l’equilibrio. Altre volte il disagio appare maggiormente strutturato e invalidante e richiede un percorso terapeutico multispecialistico e più prolungato nel tempo.
Il lavoro di medé è organizzato in équipe: psicologo, neuropsichiatra, psicomotricista, logopedista, educatore
I primi colloqui con i genitori vengono effettuati dalle responsabili di medé.

Deve essere richiesto sempre dai genitori/tutori (anche se su indicazione della scuola o del pediatra). ha come finalità l’accoglimento della domanda e può rappresentare l’inizio di un percorso valutativo.
La valutazione prevede la raccolta di dati anamnestici, l’approfondimento dei vissuti e delle dinamiche relazionali, la valutazione di diversi aspetti del funzionamento del bambino anche attraverso l’eventuale somministrazione di test standardizzati (cognitivi, neuropsicologici, comportamentali, affettivo-relazionali).
Dove richiesto sarà attivata la valutazione neuropsichiatrica.
Obiettivo della valutazione è fornire una chiave di lettura del problema attraverso l’integrazione e la sintesi di più livelli di analisi e di diversi punti di vista. La collaborazione e la discussione del caso fra specialisti con diverse competenze permette una corretta diagnosi differenziale e la proposta di un intervento appropriato e disegnato sulle esigenze di ogni singolo caso. Quanto emerso viene condiviso con i genitori in un colloquio di restituzione.
E’ disegnato sul problema e sulle caratteristiche di ogni bambino/adolescente. L’intervento riabilitativo e/o terapeutico è a carico di professionisti competenti per tutto il periodo necessario alla cura ed è periodicamente monitorato e condiviso con i genitori. Sia per i bambini, che per gli adolescenti e le coppie di genitori potranno essere consigliati e previsti interventi di gruppo.