medé – Interventi in Preadolescenza e adolescenza (11-18 anni)

Interventi in Preadolescenza e adolescenza (11-18 anni)


  • Psicoterapia individuale
  • Psicoterapia di gruppo
  • Consulenza neuropsichiatrica
  • Sostegno alla coppia genitoriale

L’adolescenza è un processo evolutivo di elevata complessità che prende avvio con lo sviluppo puberale e conduce alla strutturazione della personalità adulta: per questo necessita di un’attenzione particolare. La preadolescenza coincide con il passaggio alla scuola media e uno straordinario balzo in avanti dell’identità, anche sessuale, con tutto il corredo di turbamenti, tensioni e conflitti che questo comporta. Si apre la strada al confronto con coetanei e adulti significativi sempre più lontani dal contesto familiare. l’equilibrio stabilitosi durante l’infanzia tende a vacillare, le relazioni con gli adulti di riferimento vengono messi in discussione. L’adolescente sente di perdere uno schema di riferimento (il proprio corpo) e non sa come e quando la situazione si stabilizzerà. I cambiamenti somatici rendono il corpo diverso, a volte irriconoscibile: questo corpo può essere rifiutato o vissuto con paura fino all’instaurarsi di vere e proprie dismorfofobie. Le trasformazioni corporee non sono sotto controllo della persona e possono suscitare difficoltà di accettazione, come succede nei ragazzi che non potendo avere il pieno controllo su questi cambiamenti e sulle emozioni connesse, si ammalano (un esempio di questo è l’anoressia mentale). l’adolescenza rimette in gioco lo sviluppo infantile racchiudendo in ciò dei rischi (comportamenti antisociali, condotte devianti, alterazioni della coscienza attraverso l’uso di sostanze psicotrope) ma anche una nuova possibilità di crescita. È frequente che gli adolescenti manifestino difficoltà a comunicare con gli adulti, che a loro volta mostrano un elevato grado di difficoltà a comprendere i ragazzi, ad accettarne il cambiamento e a rispondere positivamente ai loro nuovi, e spesso contraddittori, bisogni di autonomia, ma anche di protezione e di conferma. In questa fase è indispensabile un intervento che tuteli la privacy dell’adolescente pur favorendo una efficace gestione del conflitto con i genitori.